CADILLAC ELDORADO - Art. 28 del 1956
MERCURY 1/48 HomePage  
     


La Cadillac Eldorado, art. 28, arrivò sul mercato nel 1956, completa di parabrezza e arredamento interno, ma priva di sospensioni.
I paraurti e il fondino sono inizialmente cromati. I fari sono argentati e i fregi possono essere argentati o dorati. Le ruote sono specifiche per questo straordinario modello, diverse da quelle delle altre Mercury contemporanee. Gommine inizialmente grigie, quindi nere. Ricca la gamma colori, che, abbinando in modo diverso i colori della carrozzeria, degli interni e della capote produce un numero considerevole di varianti.
La buona fattura degli stampi, la robustezza del modello, la presenza del parabrezza, la realistica riproduzione del rivestimento dei sedili, la cura nella verniciatura ecc. fecero di questo modello la migliore riproduzione della Eldorado disponibile negli anni '50. Il successo fu notevole anche in America, patria della Cadillac.
Purtroppo, dopo un paio d'anni, la Mercury decise di abbandonare la cromatura dei fondini e, quindi, della calandra e dei paraurti (per questioni economiche e di complessità tecnica) e alla fine degli anni '50 la Cadillac perse un po' del suo smalto presentandosi con fondino, paraurti e calandra argentati.
I fregi furono solo argentati, come i fari, ma rimase la ricchezza della gamma cromatica. Anche le ruote restarono le stesse, ma solo con pneumatici neri.
La scatoletta è sempre quella visibile nelle foto.




RINGRAZIAMENTO

Alcune immagini sono state gentilmente inviate dall'amico
Enzo Caiazzo, che ringrazio per la preziosa collaborazione.









COLORI POSSIBILI

Verde
Verde palude
Verde acqua
Rosso
Giallo arancio

Giallo ocra
Nero
Azzurro chiaro
Blu medio
Grigio
Avorio
Violetto metallizzato
Oro metallizzato

La versione arancio (a sinistra) é della prima serie, con ruotine grigie e fondino cromato. Insieme al fondino sono cromati anche la calandra e i paraurti. La versione giallo ocra é successiva, con fondino, paraurti e calandra argentati. Le ruotine grigie, comunque, fanno precedere il modello giallo ocra rispetto a quelli con gommine nere. La versione cromata risultava molto più costosa e fu abbandonata abbastanza presto a favore della versione semplicemente argentata.

Interno con volante a tre razze, nero, con chiodo centrale in metallo. Le ruotine hanno cerchi specifici, in metallo. Gomme prima grigie, poi nere. Il fregio anteriore, quello posteriore ecc. possono essere dorati o argentati. I fari sono sempre argentati. Luci posteriori dipinte di rosso. Le combinazioni di colore sedili-capottina sono tantissime.