LOTUS EUROPA - Art. A39 del 1969
MEBETOYS HomePage  
     


La "Europa" era una vettura sportiva prodotta dalla Lotus Cars dal 1966 al 1977. La meccanica, come del resto tutta la vettura, era improntata alla semplicità e la carrozzeria, in vetroresina, era improntata alla leggerezza. Molto bassa, leggera, veloce, scattante a molti non piaceva per la sua linea, ma tutti ritenevano che le prestazioni fossero da vera sportiva. Il telaio, a trave centrale, sorreggeva il gruppo motore-cambio della Renault 16, con cilindrata di circa 1500 cmc e potenza di 82 CV. Per le competizioni si adottava un motore decisamente più performante, il DOHC Lotus Ford Cosworth che assicurava una potenza quasi doppia e sensazioni di guida da Formula 1. Nel complesso una vettura molto interessante e oggi molto quotata: fu prodotta in quasi 10.000 unità.

Il modellino, del 1969, fu la risposta della Mebetoys alla Ford Lola GT prodotta in scala dalla Politoys per la serie "M", col numero di catalogo 534. Così, in scala 1:43, si riproponeva l'antagonismo tra Lotus e Lola. Ma la Lotus Mebetoys era dotata di quattro aperture, mentre la Lola Politoys-M poteva offrire al gioco la sola possibilità di aprire le portiere. In entrambi i casi, comunque, il successo tra i piccoli acquirenti delle macchinine fu abbastanza contenuto. Ai ragazzini italiani la Lotus Europa e la Lola GT interessavano molto poco, senz'altro meno di una Ferrari o di una Lamborghini, ma anche meno di una più abbordabile Giulia Sprint o di una Fulvietta.

Quattro le aperture: le due portiere, il bagagliaio anteriore con la ruota di scorta, e il cofano motore, con l'originale, ma scomoda, apertura al contrario che fa tanto "inglese". Nell'abitacolo, il volante e la leva del cambio sono in plastica cromata. Il colore iniziale degli interni é il marrone chiaro, ma già nella prima serie si trovano modelli con l'interno nero. Il fondino del modello è verniciato di nero ed è quasi liscio. Si fissa alla scocca con una sola vite, posizionata posteriormente. Presenti ovviamente le sospensioni. Le ruotine hanno pneumatici in gomma nera e cerchi che simulano la lega leggera
.

Altri dettagli possono essere desunti direttamente dalle immagini. Da notare la presenza del numero di gara (sempre e solo il "2") nero su cerchio bianco e le bandiere inglese poste sui montanti posteriori. Nelle confezioni veniva spesso aggiunto un piccolo foglietto con alcune decal di tipo corsaiolo che il proprietario poteva applicare a piacimento. La targa é una targa "Prova XXX" oppure "Prova XXXX". A volte si trovano modelli con targa italiana "MI G..." o simile, compatibile con il periodo di produzione.

Proseguiamo nella descrizione seguendo cronologicamente l'evolversi delle scatolette. Essendo un modello del 1969 non esistono le scatolette bianche e quelle marroni, finestrate, sono tutte dell'ultimo tipo (1-40). La maggior parte delle Lotus ha la scatoletta marrone finestrata. Qualcuna probabilmente ha avuto la rara scatoletta gialla finestrata, intendo quella di formato standard, ovviamente, con lista dei modelli del tipo "1-40". Esiste, e si vede dalle immagini, la scatoletta gialla più grande, che si configura come prima rapida conseguenza del cambio di proprietà e degli accordi Mattel-Mebetoys.

Si trovano poi le versione Mattel-Mebetoys con scatoletta generica in plastica (ho visto solo quella con il "bollino" tondo applicato al coperchio trasparente ma potrebbero esistere anche le altre versioni). Fin qui il modello fu catalogato con il codice iniziale "A-39", ma la Mattel decise di proseguire la produzione del modello nella serie Gran Toros, con il rifacimento dello stampo del fondino e adottando le "terribili" ruotine veloci in plastica. A dire il vero, in questo caso le ruotine veloci sono ancora più terribili del solito: basta dare uno sguardo alle immagini più giù in questa pagina. Il modello ha ora il nuovo codice articolo "6618", ben leggibile sul nuovo fondino.

Si adottò la scatoletta grande, finestrata, nel classico colore blu "Hotwheels", e subito dopo, la scatoletta in plastica Gran Toros con striscia cromata applicata sul bordo della base. Il modellino rimase identico in entrambi i tipi di confezione.
La scatoletta blu può essere di due tipi: "Sputafuoco" oppure "Heisse Rader", simili tra loro ed entrambe visibili nelle immagini. Veniva utilizzata l'una o l'altra a seconda del mercato in cui venivano esportate.

Non può mancare un cenno ai modelli prodotti per conto della francese "Solido" e venduti come "Solido A-39" al Salone del Giocattolo di Parigi del 1970. Le scatolette sono realizzate con base in plastica e coperchio basculante trasparente, sul tipo di quelle generiche, impilabili, vendute singolarmente dalla Solido. Il nome del modello impresso sulla spallina verticale della base. Il modello contenuto nella scatola identico al solito "A-39" del periodo pre-Mattel, compreso il colore della carrozzeria e con i cerchi ruota in lega con pneumatici in gomma.

COLORI CONOSCIUTI

SCATOLA MARRONE FINESTRATA
- Bianco
- Oro metallizzato
- Rosso
- Rosso metallizzato
- Blu petrolio metallizzato
- Blu metallizzato
- Verde metallizzato
- Grigio metallizzato

SCATOLA GIALLA GRANDE
- Oro metallizzato
- Blu petrolio metallizzato
- Verde metallizzato
- Grigio metallizzato


SCATOLE IN PLASTICA (BOLLINO)

- Oro metallizzato
- Verde metallizzato
- Blu elettrico metallizzato
- Grigio metallizzato

SCATOLE IN PLASTICA (GRAN TOROS)
SCATOLA BLU "SPUTAFUOCO" e
SCATOLA BLU "HEISSE RADER"

- Blu petrolio metallizzato
- Verde metallizzato
- Grigio metallizzato

SCATOLA SPECIALE "SOLIDO"
Il modello è uguale a tutti quelli prodotti alla fine degli anni sessanta e per questo si presume che tutti i colori già indicati possano essere stati utilizzati. Quello fotografato è blu metallizzato, ma non si hanno notizie certe sul numero di esemplari commercializzati con questa confezione; tantomeno sul loro colore.

SCATOLA MARRONE FINESTRATA (A-39)


SCATOLA GIALLA GRANDE (A-39)

SCATOLA GENERICA "BOLLINO" (A-39)

SCATOLA "GRAN TOROS" (6618)

SCATOLA BLU "SPUTAFUOCO" (6618)

SCATOLA SPECIALE "SOLIDO" (A-39)




















MARRONE
GIALLA
GRANDE
ANONIMA
"BOLLINO"
GRAN TOROS
SPUTAFUOCO
SPECIALE
"SOLIDO"
 
Colore degli interni
MARRONE CH.
NERO
MARRONE CH.
NERO
MARRONE CH.
NERO
NERO
NERO
MARRONE CH.
NERO
Leva cambio cromata
SI
SI
SI
SI
SI
SI
Volante cromato
SI
SI
SI
SI
SI
SI
Codice articolo
A-39
A-39
A-39
6618
6618
A-39
Numero di gara
2
2
2
2
2
2
Ruota di scorta
SI
SI
SI
SI
SI
SI
Luci post. verniciate
SI
SI
SI
SI
SI
SI
Fondino nero
SI
SI
SI
-
-
SI
Fondino cromato
-
-
-
SI
SI
-
Pneumatici gomma
SI
SI
SI
-
-
SI
Ruote veloci (plastica)
-
-
-
SI
SI
-
Targa nera in carta
"PROVA..."(*)
"PROVA..."
"PROVA..."
"PROVA..."
"PROVA..."
"PROVA..."
Targa stampata
-
-
-
-
-
-

(*) Può capitare di trovare modelli con scatola marrone e con targa standard, del tipo "MI ...", compatibile col periodo di produzione.



La foto consente di apprezzare la ricchezza della gamma dei colori disponibili e delle parti apribili. Si possono vedere tutti i tipi di scatoletta e ruotine "lente" o "veloci".


SCATOLA MARRONE FINESTRATA
Uno dei colori più belli e meno diffusi utilizzati sulla "Europa", il rosso scuro metallizzato. Numero "2" e "Union Jack" sul fianchetto posteriore sempre presenti. In questi modelli della prima serie il fondino é sempre verniciato di nero. E' fissato con una sola vite, posteriormente. Le ruotine hanno cerchi in lega e pneumatici in gomma.
Gli interni del modellino possono essere marroni oppure neri. Il volante è quello cromato, e cromata è anche la leva del cambio di velocità. Cerchi tipo lega leggera. La targa utilizzata su questo modello è quasi sempre "PROVA ...". Ma in certi casi sono state utilizzate anche targhe normali. Qui sopra, una "MI G24222".

SCATOLE GRANDI GIALLE
Il modello è sempre lo stesso, ma dopo gli accordi con la Mattel si è pensato di predisporre nuove scatolette che lasciassero intendere i cambiamenti avvenuti. Sul fondino appare ancora il solo logo Mebetoys. Il suo aggiornamento avrebbe richiesto il rifacimento degli stampi e, quindi, molto più tempo con fermo produzione.

SCATOLE GENERICHE IN PLASTICA SERIE "BOLLINO" - CODICE ARTICOLO A-39
La scatoletta in plastica è di tipo generico, ma riporta sia il marchio Mebetoys che il marchio Mattel. Il modello è riconoscibile solo dal "bollino" applicato al coperchio. Come si vede dalle immagini il modello è ancora quello precedente, ma la gamma colori si riduce a sole quattro tinte: qui sopra, il "nuovo" blu elettrico metallizzato.

SCATOLE IN PLASTICA SERIE "GRAN TOROS" - CODICE ARTICOLO 6618
La scatola é quella in plastica, marcata MATTEL e MEBETOYS, con etichetta argentata Gran Toros. Il modello ha le ruotine veloci in plastica, notevolmente sporgenti. Il fondino, ora cromato, reca i marchi Mettel e Mebetoys, il nuovo codice 6618, i loghi "Sputafuoco", "Hotwheels" e "Heisse Rader". Rimane, comunque, il "Made in Italy".

SCATOLE SERIE "SPUTAFUOCO" O "HEISSE RADER" - CODICE ARTICOLO 6618
La nuova scatoletta è realizzata con i colori tipici "Hotwheels", azzurro e rosso. Ha le stesse dimensioni di quella grande, gialla, descritta in precedenza. Ecco qui la versione "Heisse Rader". Sia in questa scatoletta, sia in quella "Sputafuoco" é contenuto lo stesso modello, identico a quello Gran Toros con scatola in plastica.