LAND ROVER TRANSAMERICAN - Art. A40 del 1969
MEBETOYS HomePage  
     


E' il quarantesimo modello della serie e i suoi stampi hanno dato origine ad una grande varietà di versioni, sia civili che militari. Il modello di partenza raffigurava la Land Rover "Aziza 3" che, sponsorizzata dalla rivista Quattroruote, effettuò il lungo raid del continente americano, dall'Alaska alla Terra del Fuoco: da qui il nome "Transamerican" che caratterizza anche il modellino. Nella foto sopra a sinistra si vede la scatoletta del primo tipo, marrone, con la foto del modellino che evidenzia le sue parti apribili. Nella foto a destra, invece, è raffigurata una versione successiva, già "Mattel", con scatoletta in plastica trasparente e base bianca. Più avanti, in questa pagina, è visibile anche una versione "Gran Toros", sempre Mattel-Mebetoys. Successivamente, verso la metà degli anni settanta, sono state realizzate anche versioni con le ruote veloci, semplificate (vedi foto qui sotto).



Il modello è totalmente apribile: portiere apribili, con le cornici dei finestrini, cofano motore, sormontato dalla ruota di scorta, e portellone posteriore. Ovviamente sono presenti delle efficientissime sospensioni. Il fondo è argentato ed è fissato anteriormente con una sola vite con la testa a croce, cromata, e posteriormente con un doppio incastro ben visibile dall'esterno. Il paraurti anteriore è ricavato nella fusione del fondo stesso. Fari e calandra cromati, motore cromato, ruote lisce con pneumatici in gomma. Le prime versioni si riconoscono soprattutto per l'accurata verniciatura dell'interno del vano motore e della parte interna del cofano. Nelle versioni successive questi dettagli sono stati trascurati.
Vediamo gli allestimenti. All'esterno troviamo quattro taniche verdi per il carburante, due anteriori e due posteriori. Sul tetto un portapacchi cromato con la seconda ruota di soccorso e un contenitore in plastica verde (non apribile). Sulle fiancate le belle decal del raid transamericano e la targa gialla, di tipo americano. Il valore di questo bellissimo modellino è in gran parte legato alla completezza delle decal.
All'interno troviamo una lampada a lanterna e due fucili (uno per lato) dotati di cannocchiale. Sia la lanterna che i fucili (e il volante) sono cromati. C'è poi un grosso baule, in plastica verde, posto a ridosso dei sedili anteriori.



Nella foto qui sopra a sinistra si vede lo stesso modello con due diverse colorazioni dell'arredamento interno: bianca e gialla. Diciamo subito che il modello è nato con gli interni gialli, ma sicuramente la Mebetoys ha escluso da subito di fare ereditare quel colore troppo vivace alla splendida versione Croce Rossa (raffigurata qui sopra a destra) uscita dagli stessi stampi nel 1970, con il numero di catalogo A42. Gli interni dei due modelli sono interscambiabili: nelle due foto qui sotto si vedono bene, sulla panca destra dell'ambulanza, i due fermi utilizzati per fissare la canna del fucile della Aziza 3. I fori di fissaggio della lanterna e del baule verde sono stati utilizzati per fissare la barella con il ferito. E' quindi molto verosimile che alcune delle Transamerican siano uscite dalla fabbrica con l'interno bianco in caso di momentanea indisponibilità di quello giallo. Da sottolineare l'aggettivo "momentanea", giacchè gli interni gialli sono stati comunque tenuti in produzione per la versione base e per altre versioni da essa successivamente derivate.

Anche se non è molto attinente con la descrizione della Transamerican, approfitto di questa occasione per segnalare la felice trasformazione di questo modello in ambulanza. Le quattro piccole decal con le croci rosse, due anteriori e due posteriori, mascherano efficacemente i fori che ospitavano le sedi delle taniche, ben visibili osservando le decal in controluce. E così anche la grande croce rossa sul cofano maschera egregiamente il foro della ruota di scorta sul cofano motore, ben visibile, però, aprendo il cofano stesso. E così ancora i fori del portapacchi sul tetto sono ottimamente riciclati a fori per i lampeggiatori blu e per la sirena. Ottimo lavoro. Peccato che la Mebe, pur avendo accuratamente evitato di scrivere "Transamerican" sul fondino, forse proprio per assicurarsi la possibilità di riciclare gli stampi, abbia dovuto comunque rimaneggiare quelli del fondino per piazzare il codice A42 al posto dell'A40. Ma questo le fa onore.
Per completezza si segnala che la versione ambulanza stata prodotta anche in versione militare (1972, sempre A-42) e in versione "U.S.Army" (1963, codice A-67).


Nelle foto sopra, a sinistra, è raffigurata una versione Gran Toros, marcata Mattel-Mebetoys, dei primi anni settanta. Ha le ruote in gomma ed è, nel compesso, molto simile alla prima serie. Conserva il codice A-40. Sempre sopra, ma a destra, una versione in blister prodotta per la serie olandese "Litteltois". Ha le ruotine veloci ed è semplificata.
Per la stessa serie Litteltois sono state prodotte anche altre varianti: qui sotto si possono vedere sia la versione ambulanza che la versione Vigili del Fuoco, entrambe in blister.


Ha il codice articolo A-74, ma è comunque derivata dalla Transamerican, la versione Vigili del Fuoco prodotta dalla Mattel-Mebetoys verso la metà degli anni settanta prima con le ruote in gomma (1974) e successivamente con quelle in plastica visibili nelle foto qui sopra (1976).


Nelle foto sopra e sotto è raffigurata una versione promozionale, realizzata negli anni settanta per la tedesca Progress. Il modello, in versione "ruote veloci" ma con ruota di scorta normale sul tetto, aveva una confezione in cartone semplice, visibile qui sotto a destra, ed era accompagnato da una speciale carta d'Identità, visibile nelle altre foto.
Non è il massimo della rarità e qualche volta compare su eBay a cifre ragionevoli: conviene acquistarlo se perfetto e completo di scatola e documento.